Skip to content Skip to footer

Mi scappa la pipì… in continuazione! Cosa fare e quando preoccuparsi

Mi scappa la pipì… in continuazione! Cosa fare e quando preoccuparsi

 

Hai presente quando ti svegli e pensi: “Oggi sarà una giornata straordinaria”? Ecco, per alcune persone quel momento è seguito dalla necessità impellente, e non proprio favolosa, di dover scappare al bagno….  

 

E ovviamente non finisce qui perché proprio in quel giorno, che era iniziato con tutte le migliori intenzioni, hai come la sensazione irrefrenabile che ti scappi in continuazione la pipì e devi correre alla toilette all’incirca ogni dieci minuti per evitare spiacevoli incidenti. 

 

Beh amica di Pelvìc, tutto questo ha un nome, e se ti è capitato almeno una volta, è il momento di conoscerlo: ecco che ti presentiamo la pollachiuria. 

 

Non preoccuparti, nonostante questo termine un pò strano, non stiamo parlando di una maledizione divina, ma di un piccolo problema intimo (più diffuso di quanto si possa pensare) che è possibile affrontare a testa alta.



In parole povere, la minzione frequente, o pollachiuria se vogliamo essere precisi, è quel problema che ti fa sentire il bisogno di svuotare la vescica con una frequenza che ti fa rivalutare la distanza tra te e il bagno più vicino. E non parliamo solo di quanto spesso, ma anche di quanto poco alla volta. Insomma, piccole gocce, grandi dispiaceri.



Questo problema poi, non fa differenze né di genere né di età e colpisce davvero tutti! Se sei una donna o un bambino, potrebbe essere la conseguenza di quelle fastidiose infezioni delle vie urinarie, mentre se sei un uomo, soprattutto più avanti con gli anni, potrebbe essere colpa della tua prostata, che decide di mettersi in mostra ingrandendosi un po’ troppo.

 

E se ti stai chiedendo cosa sia considerato “normale” in termini di minzione giusto per avere un metro di paragone, beh, la maggior parte delle persone si ferma tra i 3 e i 6 viaggi al bagno al giorno. Ma sappiamo bene che ogni corpo è diverso e che bisogna considerare quanto liquido stai ingerendo e quanto stai sudando, quindi non ti preoccupare se sei un po’ sopra o sotto questa media.

 

In linea di massima però, non è solo una questione di quanti viaggi fai al bagno, ma di cosa succede dentro di te mentre lo fai. Interessante, vero?  Bene, se oltre alla corsa sfrenata inizi a sperimentare sintomi come bruciore, dolore o un senso generale di malessere ogni volta che fai pipì, è il momento di alzare la bandiera rossa. Potrebbe non essere nulla di grave, ma è meglio essere sicuri, quindi, niente tentativi di eroismo, ma piuttosto una bella chiacchierata con un professionista che sarà in grado di indirizzarti verso la cura più giusta.

 

Ricorda amica, alla fine, la pollachiuria non è una gara di resistenza e non c’è nessun premio per chi fa più viaggi in bagno al giorno: quindi tanto vale liberarsene il prima possibile e tornare alla normalità.

 

COMBATTI CON NOI L'OSCURANTISMO!
Condividi!

Consulenza Pelvìc

I nostri professionisti sono qui per rispondere ad ogni tua domanda e/o esigenza. Chiedici pure!

Ciao dal WhatsApp di Pelvìc!
Vai su WhatsApp